Lancio della prima enciclopedia virtuale delle arti e mestieri tradizionali europei

Composto da 180 schede artigianali, è disponibile in 7 lingue nella piattaforma web del progetto ARTCademy

CRAFTPedia, la prima enciclopedia virtuale europea delle arti e mestieri tradizionali, è stata lanciata nell’ambito del progetto ARTCademy, nell’ambito del programma Erasmus+ KA2 e creata dall’Università di Malaga. Il consorzio del progetto è formato da 9 membri provenienti da 7 paesi (Belgio, Cipro, Italia, Polonia, Romania, Slovacchia e Spagna).

ARTCademy è un progetto innovativo di gestione della conoscenza che mira a preservare e rafforzare il settore artigianale europeo attraverso due modalità: in primo luogo, proteggendo il sapere ancestrale dei mestieri tradizionali, soprattutto se a rischio di scomparsa; in secondo luogo, fornendo alle imprese artigiane, ai professionisti e agli imprenditori una formazione e strumenti utili per la loro continuità e il loro sviluppo commerciale.

Il progetto è culminato nello sviluppo di CRAFTpedia, un archivio di materiale audiovisivo sull’artigianato disponibile su Internet che raccoglie e classifica i saperi sulle tecniche artigianali, i mestieri tradizionali e i mestieri per la loro conservazione e trasmissione alle giovani generazioni. È composto da quasi 200 schede che raccolgono le più importanti arti e mestieri tradizionali dei paesi europei coinvolti nel progetto, in particolare quelli a rischio di scomparsa. Le schede sono suddivise in 10 categorie, come gioielli, strumenti musicali, artigianato su legno, marmo, lavorazione del metallo e del ferro, pellicce, tessuti, ecc. Tutte le schede contengono una descrizione dell’artigianato e delle sue tecniche, dei materiali e dei processi di produzione, oltre a link video dove è possibile vedere l’elaborazione, ulteriori riferimenti e immagini.

CRAFTpedia può essere visitata sul sito del progetto ARTCademy al link www.artcademy.eu da tutti coloro che sono interessati a conoscere le arti e i mestieri tradizionali europei, e le schede sono disponibili in 7 lingue: Polacco, slovacco, spagnolo, italiano, greco, rumeno e inglese. In questo modo, il progetto combina le tecnologie ICT per la protezione e la valorizzazione di un sapere ancestrale di incalcolabile valore che è alla base del patrimonio culturale europeo e mira anche ad attrarre nuovi professionisti in questi mestieri.

Per tutte le informazioni sulle iniziative di ARTCademy e di IDP: