Erasmus Plus

Il nuovo programma Erasmus+ eroga finanziamenti per una vasta gamma di azioni e attività nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

Erasmus+ accorpa tutti i programmi di finanziamento dell’Unione nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, compreso il Programma di Apprendimento Permanente (che comprendeva Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius, Grundtvig), Gioventù in azione e cinque programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione con i paesi industrializzati).

Il programma offre opportunità di mobilità a studenti, tirocinanti, personale e volontari e sostiene le organizzazioni e/o istituzioni che vogliano creare o migliorare partenariati transnazionali e condividere così le buone pratiche innovative nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù. Si aggiunge inoltre la nuova azione Sport, che sosterrà i progetti legati a sostenere gli sport amatoriali e le sfide transfrontaliere quali la lotta al match-fixing, al doping, alla violenza e al razzismo. Il bilancio per il periodo 2014-2020 ammonta a 14,7 miliardi di euro.

 

I finanziamenti saranno concessi non solo ad università e/o a istituti legati alla formazione ma, per la prima volta, anche a partenariati innovativi, le cosiddette “alleanze della conoscenza” e “alleanze delle abilità settoriali”, necessarie a costituire un ponte tra il mondo dell’istruzione e quello del lavoro in modo da dotare i Paesi e gli individui di validi strumenti per affrontare le future sfide dell’Europa. I progetti finanziati da Erasmus+ saranno inoltre uno strumento per fronteggiare il deficit di competenze e l’alto tasso di disoccupazione nei territori dell’Unione Europea (che raggiunge il 50% in alcuni stati comunitari).